Monero è una criptovaluta anonima open-source che è stata lanciata nel aprile 2014. Gli sviluppatori che hanno introdotto questa nuova criptovaluta hanno deciso di non tenersi alcun token per loro stessi, basando la loro fonte di reddito esclusivamente su donazioni derivate dalle comunità online.

Negli ultimi mesi, Monero, ha visto il suo prezzo aumentare a dismisura grazie alla promessa dell’anonimato, della sicurezza e soprattutto grazie alla sua scalabilità. Monero ha raggiunto prezzi inimmaginabili, ma tutti noi siamo familiari con il detto: “tutte le cose buone devono finire”, e sfortunatamente Monero non è l’eccezione che conferma la regola.

XMR price:

1 XMR = 154.690000 EUR
Data by CryptoCompare API
Tutti i mercati sono guidati in gran parte da speculazioni, e varie voci hanno corroso le vette del mercato azionario di Monero, portando la moneta ad una valutazione più terrena. Detto questo, Monero mantiene un notevole volume di utilizzo ed è ancora una moneta fortemente valutata (ha la nona più alta capitalizzazione sul mercato).

Come ho brevemente accennato, ci sono alcuni fattori determinanti che hanno portato al successo di Monero e alcuni punti ancora discussi che tengono gli utenti preoccupati. Di seguito troverai un dialogo sui pro e i contro di Monero.

I Dettagli

Monero utilizza una cosa chiamata Ring CT o Anelli di Transazioni Confidenziali per creare un velo di anonimato. Questi sono una forma meno anonima rispetto quella utilizzata da Zcash.

La differenza fra Monero e ZCash si può riassumere più o meno con queste parole:

Monero utilizza ring signatures, che sono state ben testate sia nel mondo della crittografia che in quello reale. Zcash, invece utilizza un tipo di crittografia molto più nuovo, che non è mai stato testato, chiamato zk-SNARKs. Così facendo, ottiene numerosi vantaggi: l’intera transazione è privata, inclusi tutti i valori e i nodi. Questi non hanno bisogno di memorizzare chiavi pubbliche. L’anonimato garantito è molto superiore a quello di Monero: con schemi di ring signatures, è necessario scegliere un numero di uscite precedenti da “mixare”, ma questo numero è molto piccolo. Con Zcash, il numero effettivo è uguale a “ogni transazione precedente” con eccezione dello strato di rete dove stiamo lavorando, per eliminare quasi tutti i “partizionamenti” del set dell’anonimato.

Aspetta…Cosa?

Confuso? Probabilmente. Lo ero anch’io, leggendo parole simili la prima volta. Dividerò queste parole per renderle più digeribili. Monero utilizza un metodo testato e sicuro per mascherare le transazioni. Questo metodo è ormai quello standard e sappiamo come proteggerlo e usarlo al meglio. Al contrario, Zcash innova con nuove formule matematiche che potrebbero avere più rischi, ma potenzialmente, anche una serie di vantaggi.

Un’altra nota importante riguardante Monero è che utilizza indirizzi stealth integrati per nascondere gli estratti conto e per rendere le operazioni di trasferimenti di denaro non connesse tra loro. Monete tipo Bitcoin, invece rilasciano a tutti i conti e gli indirizzi dei wallet. Se usate Monero potete restare sicuri che nessuno sarà in grado di rintracciare voi e tutte le vostre spese fatte con Monero.

Ora che l’argomento privacy è stato discusso, passiamo alla scalabilità e alla sicurezza di Monero. Cryptonight, l’algoritmo Proof-of-Work utilizzato da Monero, non ha ASIC (Application Specific Integrated Circuit, un circuito integrato creato appositamente per risolvere un’applicazione di calcolo ben precisa), poichè cerca intenzionalmente di rendere la gara tra GPU‘s, CPU‘s e ASIC il più vicina possibile. Questo significa che le persone che hanno a disposizione computer con un’incredibile potenza di calcolo ed efficienza non potranno assumere il controllo del mercato così facilmente come con Bitcoin. L’idea è quella di evitare la centralizzazione dei miner ed evitare che alcuni gruppi di persone dominino il mercato grazie ai loro Hash rate. Monero vuole rendere il mercato attraente e sostenibile e allo stesso tempo creare un futuro sicuro per i minatori.

Per quanto riguarda la scalabilità di Monero, basta che vi guardiate attorno per avere le prove che vi servono. I siti internet del dark-web stanno iniziando ad accettare Monero. Le più grandi reti del darknet hanno iniziato ad integrarlo come metodo di pagamento. Persone mettono in gioco le loro vite fidandosi dell’anonimato che garantisce. Piano piano sta diventando una valuta sempre più importante nel mercato online, potenzialmente sulla strada della popolarità dei Bitcoin. Monero non ha un limite definito, il che significa che non ha una limitazione di blocchi da 1 MB che impediscono la scalabilità come i Bitcoin. Continuerà quindi a crescere fino a che i nostri computer non riusciranno più a gestirlo. Nella speranza che quando quel giorno arriverà, avremo inventato altri modi per trovare risorse in grado di affrontare problemi di scalabilità.

Tutto questo sembra confortante. Quali sono però i reali problemi? C’è qualcosa che potrebbe fermare Monero? La mia risposta onestamente è questa: in realtà no. Alcune preoccupazioni sono in linea con quelle per Zcash. Potenziali hacks non rintracciabili e la mancanza di sostegno da parte di un governo per via dell’anonimato. Alcune voci hanno paura che Monero possa essere sovrastato da forme moderne di matematica e di tecnologia. Come per Zcash, la verità è che ci sono pochi articoli, video o dialoghi e discussioni contro Monero…

Fungibilità e adozione

Fornendo un elevato livello di privacy, Monero offre alti livelli di fungibilità, il che significa che ogni singola unità di una valuta può essere sostituita da un’altra. In parole povere, ogni moneta ha lo stesso valore di un’altra.

Poiché la cronologia delle trasazioni di Bitcoin viene registrata sulla Blockchain, monete associate a determinati eventi, come il furto, potebbero essere segnalate e bloccate da commercianti.

Grazie alla anonimità di Monero, non è possibile differenziare una moneta da un’altra rendendole indistinguibili agli occhi di un venditore. Senza questo livello di fungibilità alcune monete potrebbero essere rifiutate a cause delle loro precedenti transazioni. Grazie a questo, Monero (XRM) ha goduto di un continuo aumento del suo utilizzo dalla sua data di rilascio.

 

Ed è per questo che sto andando All-in con Monero. La tecnologia è provata, vera e coerente. La community online è attivissima e da molto supporto a questa moneta donando denaro ai matematici e crittografi più brillanti del mondo per studiarne la sicurezza e sviluppare nuove funzioni. Tutto questo ha reso e renderà possibile un’integrazione massiccia di Monero online. Personalmente vedo un grande futuro per Monero e per tutte le monete basate sull’anonimato.

Penso che nei prossimi anni con la digitalizzazione dei pagamenti queste valute avranno un’enorme utilità. Soprattutto in paesi come la Cina dove è praticamente impossibile portare capitali all’estero in altri modi.

Noi di Cryptotrend crediamo molto in Monero. E speriamo possa rimanere negli anni una criptovaluta davvero sicura e interessante per investimenti nel lungo termine.

Data by CryptoCompare API